venerdì 28 agosto 2015

Il detenuto di Oristano che non può vedere il suo cane: pet therapy negata, manca regolamento uniforme

La pet therapy può contribuire a migliorare la salute psichica delle persone, in particolare per quanto riguarda i disturbi dell'umore: per questo, un detenuto del carcere di Oristano-Massama affetto da crisi depressive aveva chiesto di poter incontrare il suo cane, a cui è particolarmente legato. Ma, nonostante una prescrizione della psicologa del penitenziario appoggiasse tale richiesta, la risposta è stata negativa.. (continua su greenMe.it)

Nessun commento: