venerdì 5 febbraio 2010

iPad, la nuova frontiera della parodia



Dopo una lunga attesa, iPad, la nuova creatura di Apple, viene presentata al mondo. Steve Jobs ne elenca tutte le meravigliose risorse con quell'aria ispirata ed energica che da sempre lo contraddistingue, ma l'attenzione di gran parte del pubblico si concentra su un piccolo, piccolissimo particolare non troppo trascurabile: il nome. Per via del significato gergale di "pad", che porta al fiorire di parodie su parodie. Ve ne propongo una, un po' esplicita ma abbastanza spiritosa.

Le domande, a questo punto, sono due: le menti creative di Apple avranno scelto un nome potenzialmente controverso di proposito? (spero per loro di si. Se fosse un errore o una dimenticanza, infatti, andrebbero licenziati tutti in tronco) E infine: di preciso, a cosa serve davvero iPad? Ai posteri l'ardua sentenza.

Nessun commento: